Qualche giorno di libertà dalla scuola significa avere più tempo per… leggere! Le giornate di sole e i giochi all’aria aperta rappresentano però un’attrazione più forte dei libri, per i più piccoli. Ma chi dice che non si possano fare entrambe le cose? Ecco perché oggi vi diamo un po’ di dritte per aiutarvi a invogliare i vostri figli a leggere, anche in vacanza.

10 consigli per stimolare i bambini a leggere in vacanza

Per convincere i vostri bambini a dedicare un po’ di tempo alla lettura, durante le giornate libere dalla scuola, seguite questi 10 semplici consigli.

#1 – Leggere è un piano

Inseriscilo nella lista dei preparativi. Prenditi del tempo per pensarci. Fai spazio ai libri nella valigia.

#2 – Parla del progetto con i bambini

Condividi il piano con i bambini affinché si sentano parte integrante e possano apportare idee.

#3 – Seleziona i libri

Visita librerie, biblioteche, edicole con i tuoi figli, scegli con loro quattro o cinque titoli e lascia che ne scelgano almeno uno, anche se non è il tuo favorito. Chiedi quali siano i loro gusti in fatto di libri: da qui può aprirsi un mondo di temi e autori tutto da scoprire per loro ma anche per te.

#4 – Offri una scelta di libri ampia

Al momento della scelta fai in modo che siano presenti diversi formati di lettura: rivista, libri, fumetti, racconti, poesie… Ogni momento richiede una lettura diversa: se i tuoi piccoli non hanno molto tempo è meglio un fumetto o un racconto breve, se hanno a disposizione un paio d’ore allora possono dedicarsi a un libro più impegnativo. Questo darà loro delle linee guida per leggere nel futuro e misurare le loro capacità.

#5 – Aggiungi qualche libro informativo

La selezione deve includere anche libri informativi, non solo perché ci sono bambini che preferiscono libri di divulgazione, ma anche perché con essi possono prepararsi a diverse circostanze di vita. Una guida di viaggio, un ricettario con cui fare pratica in vacanza, la biografia di un personaggio famoso non dovrebbero mai mancare nella valigia delle vacanze.

#6 – Pianifica la giornata

Organizza le vacanze in modo che ci siano sempre 25/30 minuti da dedicare alla lettura. Fuori tablet, PC, smartphone. Solo tranquillità. Includi anche te in questo spazio di tempo.

#7 – Esprimi il tuo amore per la lettura

Condividi con i tuoi figli i tuoi momenti di lettura. Che ti ascoltino dire: “Voglio finire il libro che stavo leggendo perché è bellissimo”, che ti vedano leggere.

#8 – Proponi libri per bambini più grandi

Se siete soliti leggere ai vostri bambini dei racconti prima che si addormentino, scegliete racconti adatti a bambini più grandi, in questo modo amplieranno il loro vocabolario e la loro esperienza di lettura.

#9 – Parla con loro dei libri letti

Parla con loro delle letture del momento. Interessarsi ai libri degli altri, domandare, ascoltare e lasciare che parlino spontaneamente di quello che leggono li aiuta a esprimere quello che sentono. In questo modo la lettura non è più un ambito privato ma un posto dove socializzare.

#10 – Scrivere per aiutare a leggere

Non dovrebbe esserci una lettura senza scrittura. Sprona i tuoi bambini a scrivere qualcosa su ciò che leggono: una lettera ai nonni o ad altri amici, una nota di raccomandazione in biblioteca o un diario di lettura.

Dieci consigli semplici. Un piano. Un aiuto per formare nuovi piccoli lettori che non rinunciano però, al loro tempo libero.

E tu, cosa fai per invogliare i tuoi figli alla lettura?