Vi siete mai chiesti da dove nascono le fiabe? O a chi si ispirano i supereroi? Vengono tutti e due da molto, molto lontano. Più precisamente dall’antica Grecia e dall’antica Roma, dalle cui mitologie attingono ampiamente i racconti per bambini e pure quelli per adulti.

E scoprirete che i classici non sono poi così tanto noiosi.

I miti per ragazzi dalla Grecia ai supereroi

“Mito” significa semplicemente “racconto”: è un testo narrativo, tramandato in origine in forma orale, e solo in un secondo momento messo per iscritto. Proprio come le fiabe, con le quali hanno in comune anche altre caratteristiche, perché anche i miti:

  • nascono dal bisogno di conoscere il mondo e di trasmettere un insegnamento: per questo, spesso, descrivono in modo esagerato i sentimenti;
  • utilizzano l’elemento fantastico, attraverso animali e uomini con capacità incredibili, ma anche di divinità che impersonificano i sentimenti umani (la saggezza per Atena, la curiosità per Ulisse, la litigiosità di Poseidone, l’avidità di Ade);
  • i personaggi sono uomini dotati di facoltà soprannaturali o dei, caratterizzati però da pregi e difetti umani. E sono sempre coinvolti in una qualche avventura;
  • il tempo e il luogo sono indefiniti;
  • il linguaggio è semplice e caratterizzato da ripetizioni e formule fisse, proprio perché nascono come racconti orali;
  • hanno un significato simbolico, attraverso il quale trasmettono valori e insegnamenti.

Con tutti i loro personaggi e intrecci, le mitologie greca e romana rappresentano un enorme serbatoio a cui attinge anche la moderna letteratura occidentale.

Basta che pensiate a Harry Potter: il cane a tre teste de La pietra filosofale non è altro che Cerbero, uno dei mostri a guardia delle porte dell’Ade. O al fauno de Le Cronache di Narnia di C.S. Lewis.

Ma anche i supereroi sono parenti stretti dei miti antichi: solo per citarne uno, Superman potrebbe essere il moderno Eracle. E questi sono solo pochi esempi.

Ma perché i miti, anche se in forme diverse, hanno così tanto successo nella letteratura per l’infanzia? Perché permettono di spiegare in modo chiaro e semplice temi complessi – dall’origine del mondo a perché è importante saper gestire la propria rabbia.

Ulisse: un libro per ragazzi

E se cercate un libro che parli di Ulisse, ma con una storia resa il più umana possibile, vi consigliamo Ulisse racconta di Milo Milani, che racconta le avventure dell’eroe greco sui mari, ma senza che gli dei ci mettano il proprio zampino!